Altro intervento classico, è considerato uno dei più difficili nel campo della chirurgia estetica. Il suo obbiettivo è la correzione della forma del naso, rendendone armonica e simmetrica la struttura e correggendo eventuali sproporzioni. Alla rinoplastica si ricorre anche per ricostruzioni rese necessaire da eventi traumatici o per migliorare la qualità del respiro reso difficile da deviazioni del setto o ipertrofia dei turbinati. Questo intervento è di notevole effetto per il miglioramento generale dell’immagine del volto e, di conseguenza, è di forte impatto positivo per l’autostima e l’accettazione di sé.

Rinoplastica prima

Durante la visita specialistica preliminare, verranno comunicati quali esami ed accertamenti clinici si dovranno svolgere per confermare lo stato di buona salute del paziente. Dalla settimana precedente all’intervento si dovrà sospendere l’eventuale assunzione di farmaci che potrebbero favorire il sanguinamento, come l’Aspirina. È bene inoltre smettere di fumare o ridurre la quantità di sigarette e non bere alcolici nei tre giorni precedenti e successivi all’intervento.

Rinoplastica tecnica

L’incisione viene praticata tra la cartilagine alare e triangolare all’interno delle narici. Quindi viene modellata la struttura ossea e cartilaginea. Se necessario, si provvede alla correzione del setto nasale o alla ricostruzione post trauma.L’uso del laser e di particolari tecniche che riducono in modo sensibili la durata dell’intervento, si rivela in questo intervento, ancor più che in altri, davvero prezioso. Ridotto sanguinamento, assenza di ematomi e di gonfiori consentono un rapido ritorno alla normalità. La rinoplastica può essere eseguita solo quando le strutture anatomiche ossee hanno raggiunto il pieno e completo sviluppo, non prima dei 15-16 anni.

Rinoplastica anestesia

Dopo la sedazione profonda praticata in via endovenosa, viene somministrato l’anestetico locale unitamente ad una soluzione di adrenalina. L’azione vasocostrittrice della sostanza evita sanguinamenti eccessivi che comporterebbero un danno per il paziente e potrebbero compromettere il buon esito dell’operazione. In tal modo il chirurgo avrà il campo operatorio libero da liquidi e potrà muoversi con maggiore agio.

Rinoplastica cicatrici

Assolutamente non visibili, in quanto le incisioni vengono praticate all’interno delle narici.

Rinoplastica post operatorio

Nell’immediato postoperatorio si usano tamponi nasali, si applicano piccoli cerotti e una mascherina contenitiva. A ventiquattro ore, vengono rimossi i tamponi. La seconda medicazione viene eseguita in ottava giornata e consiste nell’eliminazione della mascherina.

Rinoplastica convalescenza

Due settimane circa. L’esito definitivo della rinoplastica sarà però visibile dopo qualche mese, anche se già dopo un paio di settimane si potrà tornare serenamente alla vita sociale.

Rinoplastica costo

Mediamente il prezzo di una rinoplastica è di 3.500€, con punte variabili tra i 2.500€ e i 4.500€, secondo il tipo di correzione necessaria.

Rinoplastica risultati

L’esito di una rinoplastica è definitivo e permanente. La parte infatti non è particolarmente interessata dall’invecchiamento e quindi non è soggetta a ptosi.

Rinoplastica rischi e complicanze

A seguito dell’ intervento di rinoplastica possono talora verificarsi: deformità della pelle, delle cartilagini e dell’osso, perforazione del setto nasale, respirazione difficoltosa dovuta a ad una cattiva cicatrizzazione delle mucose interne.Tali effetti indesiderati possono rendere necessario un secondo intervento per correggere la situazione che comporta analoghi rischi e complicanze.

Durata della chirurgia

20 minuti.

Tempo di permanenza in Day Surgery

6 ore circa.